Luigi Di Grazia

Luigi Di Grazia

sales manager, FLORENZO SRL
 

Currently employed at FLORENZO SRL, EUROTECNOPLUS

 

Previous: ISTITUTO TECNICO "A.GALLO"

 

    Summary

    La mia vita è segnata dai decenni e ripercorrendola con la memoria negli anni passati mi rivedo da giovane degli anni 70, contestatore e pieno della mia voglia di conquistare il mondo e dominarlo; desideroso di conquistare la mia autonomia, anche economica per non gravare sul bilancio familiare. Agli inizi degli anni settanta durante il triennio per conseguire la maturità tecnica, approfittavo del pomeriggio per frequentare lo studio tecnico di un geometra allo scopo di acquisire esperienza diretta della libera professione e dei cantieri, ma non senza il secondo scopo di maturare gli anni di praticantato per sostenere l’esame di ammissione per l’iscrizione all’Albo Professionale dei Geometri.L'attività professionale scarseggiava anche per effetto dell'obbligo di leva che avevo a Milano, così bisognava inventarsi qualcosa di alternativo alla professione. L’idea mi venne alla Fiera di Bari del 76, quando mi trovai per puro caso allo stand della Decorfer di Villanova Monferrato, questa azienda costruiva delle idropulitrici ad alta pressione che proponeva alle officine meccaniche e agli impianti di lavaggio auto. Decido di lasciare e ritornare alla mia attività professionale, l’occasione è il sisma del 23 novembre del 1980, con il terremoto che si era verificato c’era la necessità da parte dei Comuni di avere disponibilità di tecnici esperti per fare effettuare dei sopralluoghi ai fabbricati danneggiati e determinare se era necessario dare lo sgombero alle famiglie che occupavano gli alloggi danneggiati. Senza aver mai fatto una sola lezione di informatica e spinto solo dalla curiosità che avevano destato in me il Sinclair e alcune dispense della scuola radio elettra torino, decido di acquistare un computer. Avevo investito tutti i miei risparmi,perché anticipando i tempi avevo spiazzato tutta la concorrenza, fui il primo avvalendomi della collaborazione un giovane ingegnere, sviluppavo calcoli di strutture in c.a., elaborati con un sw in basic. La nostra zona classificata in sismica obbligava i professionisti a depositare i calcoli del cemento armato secondo le nuove norme e solo il mio studio era in grado di fornire i tabulati necessari.Nuovi colleghi mi chiedono di entrare nel mio staff come soci e quindi stilai il primo contratto di associazione professionale, allora non previsto nel nostro sistema giuridico-fiscale, e lo registrai c/o gli UU.RR.degli atti pubblici. Il 1984 inizia come si suol dire con il vento in poppa, incominciano ad arrivare i primi soldi pubblici post terremoto, con la legge 219, grazie all’onorevole Zamberletti, ministro per la gestione del sisma dell’80, una sorte di giovane protezione civile, che nell’immediatezza del sisma emanò anche un’ordinanza ministeriale, la famosa “ordinanza 80” dove si dava un contributo fino a dieci milioni alle abitazioni che avevano subito danni dal terremoto. La mia creatura, “la NEW HOLDING PROFESSIONAL” procedeva bene, ma sempre più forte, avvertivo quel malessere che il fiume di denaro arrivato produceva. L’occasione mi viene dalla Comunità Europea. La lampadina si accende, e immediatamente mi documento ed in poco tempo, anticipando sul tempo i miei colleghi, faccio un mio piano di intervento, e lo sottopongo ai caseifici della mia provincia. Il pacchetto completo prevedeva, la progettazione e la direzione dei lavori degli adeguamenti oltre alla esecuzione degli stessi da parte di miei dipendenti assunti per l’occasione, avendo io stesso formato delle maestranze specifiche per il tipo di intervento.

Experiences

 

sales manager

At FLORENZO SRL

From settembre 2011 to Present
 

DIRIGENTE

At EUROTECNOPLUS